.
Annunci online

topgonzodevemorire
TOPGONZO DEVE MORIRE: IL PROGRAMMA DI QUESTO BLOG E' NEL TITOLO - Combattiamo il lato oscuro della Forza...


Diario


14 dicembre 2007

IL RITIRO DI JAZZTRAIN: UN GROSSO GUAIO PER TOPOGONZIA

IL RITIRO DI JAZZTRAIN: UN GROSSO GUAIO PER TOPOGONZIA


Questo blog continua a restare chiuso, visto che la sua ragione sociale è mortificata dal ritiro del sig. Jazztrain.
Tuttavia il Glorioso Derattizzatore Sottoscritto non può fare a meno di notare come la scomparsa del loro martire preferito abbia costituito un durissimo colpo per la prosopopea degli abitanti di Topogonzia.

Non sanno più chi insultare, a chi riferirsi, chi dileggiare, di chi sparlare.

Un bel guaio! Nevvero prof. Cacafesso, Teddy Merd, Erasmo da Stronzerdam e topastri e zoccole al seguito?

Eh, a chi lo dite!

Niente Jazztrain, niente Topogonzia, niente blog del Glorioso Derattizzatore Sottoscritto.

Era tutta una catena.

Ora i Ratti di Fognolandia devono nientemeno che arrangiucchiarsi insultando Topganz, vale a dire l’originale Topgonzo.

Ma non sarebbe il caso che chiudessero a loro volta? Un po’ di dignità, e che cazzo!




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 14/12/2007 alle 17:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


26 novembre 2007

IL DERATTIZZATORE CHIUDE LE PUBBLICAZIONI: TOPOGONZIA NON INTERESSA PIU’ NESSUNO

IL DERATTIZZATORE CHIUDE LE PUBBLICAZIONI: TOPOGONZIA NON INTERESSA PIU’ NESSUNO

Quelle anime candide di Topogonzia saranno contente.

Il sig. Jazztrain si è ritirato dalla blogosfera.

Bene, bravi, bis.

Applausi a scena aperta.

Adesso voglio vedere con chi continueranno a fare le canaglie, quei fessi.

Date le sopravvenute circostanze,

IL GLORIOSO BLOG DEL DERATTIZZATORE CHIUDE LE PUBBLICAZIONI,

almeno per ora.

Il mondo di Fognolandia non riveste più alcun interesse. Ritiratosi Jazztrain, la fogna ha perso improvvisamente ragione di vita: un caso da manuale di uccisione della gallina dalle uova d’oro.




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 26/11/2007 alle 13:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


20 novembre 2007

I TOPIGONZI BERLUSCONIANI FANNO OUTING

I TOPIGONZI BERLUSCONIANI FANNO OUTING


In quel di Topogonzia hanno fatto outing.

Non che non si sapesse che sono un’accozzaglia di servi sciocchi di Berlusconi, Bush ed Israele ma, putacaso ci fossero stati dubbi, lo hanno affermato esplicitamente in un apposito post dall’icastico titolo “Forza Silvio”.

Il post è tutto un entusiasta peana al Berlusconi che fonda una nuova formazione politica.

Naturalmente la contentezza è dovuta al fatto che, creando il Cavaliere un nuovo partito, si va finalmente a combattere… la partitocrazia.

Come dire: poche idee, ma confuse in quel di Fognolandia…




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 20/11/2007 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


15 novembre 2007

SOSPIRO DI SOLLIEVO PER QUEI PERDIGIORNO DEI TOPIGONZI

SOSPIRO DI SOLLIEVO PER QUEI PERDIGIORNO DEI TOPIGONZI


Buone notizie per quei perdigiorno dei componenti e fiancheggiatori del blog fognario di Topogonzia.
La Cassazione ha confermato che un dirigente non può rivolgersi ai suoi sottoposti contestando loro che non fanno un cazzo da mane a sera, pena una condanna per ingiurie.

Sospiro di sollievo per il prof. Cacafesso, Erasmo da Stronzerdam, Teddy Merd Cin Cin, la Supervisora Segretaria comunale, Barbarella la falchetta filo-israeliana ed accoliti vari.

Nell'immagine: il libro preferito a Topogonzia




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 15/11/2007 alle 17:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


14 novembre 2007

L’INVIDIA FA SRAGIONARE I TOPIGONZI…

L’INVIDIA FA SRAGIONARE I TOPIGONZI…


Ormai li invidia li acceca al punto da farli sragionare e straparlare.

Senza rendersi conto di essere essi stessi corresponsabili dell’incredibile successo di pubblico sia del sig. Train che del Glorioso Blog del Derattizzatore sottoscritto, i Topigonzi che allignano nel blog nostra latrina sbavano d’invidia per le magnifiche sorti e progressive dei contatori dei nostri blog…

Ci monitorano da mane a sera che neanche il KGB dei bei vecchi tempi… Si segnano quante visite abbiamo avuto stamattina, e quante oggi pomeriggio, e quante stasera, e quante stanotte e poi giù post su post…

Fra un po’ ci conteranno persino quanti peli abbiamo nel culo.

Bah! Contenti loro…

Nell’immagine: la nuova ragione sociale di Topogonzia




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 14/11/2007 alle 19:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 novembre 2007

QUEGLI INCOERENTI TOPASTRI DI FOGNOLANDIA…

QUEGLI INCOERENTI TOPASTRI DI FOGNOLANDIA…


Grandi cambiamenti d’opinione, in quel di Topogonzia.
Un tempo il sig. Jazztrain, martire storico dei Ratti fognari, per essersi permesso di tessere un mezzo elogio del premier spagnolo Zapatero, è stato sommerso di critiche, dileggi ed insulti da parte di quell’accozzaglia di servi sciocchi di Berlusconi, di Bush e di Israele.

Oggi, invece, incredibilmente gli abitanti di Fognolandia criticano i politici italiani, e specie Prodi e Napolitano, perché non potrebbero nemmeno aspirare ad essere come Zapatero…

Magari un po’ di coerenza non sarebbe male, vero prof. Cacafesso? Magari un po’ di logica sarebbe d’uopo, giusto sig. Erasmo da Stronzerdam?




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 11/11/2007 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


8 novembre 2007

IL FONDATOR CACAFESSO VIVE DI RICORDI…

IL FONDATOR CACAFESSO VIVE DI RICORDI…


Scarseggiano talmente le idee per insultare altrui, in quel di Topogonzia, che il Fondator Cacafessi si è dovuto ridurre a pescare nel suo polveroso e pidocchioso archivio, ripescando vecchi post di Topganz (vale a dire l’originale e vero Topogonzo) risalenti addirittura al 2004 e 2005.

Il Cacafesso ci informa pure su quanti anni, mesi e giorni son passati da quei post: come un innamorato, tiene il conto degli istanti…

E’ tipico di certe persone anziane: vivono nel passato.

Nell’immagine: il professor Cacafesso mentre spala nel suo polveroso e pidocchioso archivio




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 8/11/2007 alle 10:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


6 novembre 2007

I MASTURBATORI DI TOPOGONZIA SONO IN PIENA ATTIVITA’!

I MASTURBATORI DI TOPOGONZIA SONO IN PIENA ATTIVITA’!


Quella banda di automasturbatori incalliti di Topogonzia è in piena deriva onanistica autoreferenziale.

Il prof. Red. Cac. Cacca Rossa, Cacafesso che non è altro, ha postato una deiezione composta da una sola riga, nella quale si chiede con finta retorica: ma come si pronuncerà la parola latina “nugae”?

Questa parola compare nella testata del merdoso blog di Fognolandia e fa parte del corredo del latinorum del cazzo (per parafrasare Manzoni) con cui il vecchio Cac(one) ama infarcire il merdoso blog di cui sopra.

Tra i più solerti componenti della claque topogonzica si è precipitato Teddy Merd Cin Cin, il quale ha detto la sua, implorando poi l’illuminazione da parte del prof. Cacafesso.

Che corte grottesca di nani del pensiero e ballerine troie!


Nella foto: La rivista tematica preferita dagli onanisti di Topogonzia…




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 6/11/2007 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


31 ottobre 2007

INVIDIA DEL CONTATORE O INVIDIA DEL PENE?

INVIDIA DEL CONTATORE O INVIDIA DEL PENE?


Un amico psicologo del Glorioso Derattizzatore Sottoscritto ha opinato che l’invidia del contatore del sig. Train da parte dei Ratti di Topogonzia sia, in realtà, una sorta di inconscia invidia del pene.

Sia i Ratti maschi di Topogonzia che le Zoccole femmine fiancheggiatrici della stessa tana desiderano il pene: i maschi perché non ce l’hanno patologicamente, le femmine perché non ce l’hanno fisiologicamente.

Sig. Train, orsù, accontenti gli uni e gli altri: per dirla alla Berlusconi, “più pene per tutti!”.


NELL’IMMAGINE: La locandina del film preferito dai Topigonzi




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 31/10/2007 alle 17:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


27 ottobre 2007

I RATTI DI FOGNOLANDIA E L’INVIDIA DEL CONTATORE

I RATTI DI FOGNOLANDIA E L’INVIDIA DEL CONTATORE


Nell’ultima settimana, nel merdoso blog di Topogonzia hanno provato a volare un po’ più in alto del proprio culo ma, come al solito, non ci sono riusciti.

Allora hanno ripiegato sul loro argomento preferito: il sig. Jazztrain.

Vieppiù, hanno ripiegato sul loro argomento preferito dopo il sig. Jazztrain: il contatore delle visite del blog del sig. Jazztrain…

E’ oramai un’ossessione per i Ratti di Fognolandia: guardano, scrutano, osservano, monitorano e registrano, 24 ore su 24, le visite che riceve il sig. Train.

Poi ci fanno sopra un post, o un testo per la merdosa colonnina del loro schifoso blogghettino.

Me li immagino, il Fondator Cacafesso, Erasmo da Stronzerdam, il Cretino che si chiama come una cucina, magari con saltuario ausilio della Supervisora di questa Gloriosa Minchia o di Barbarella la Falchetta filo-israeliana… Me li immagino, dicevo, questi voyeur incalliti mentre si danno il cambio nell’osservazione del sig. Train…

Eh, brutta cosa l’invidia: disturbo psichico, prima ancora che peccato mortale.

Sig. Train, faccia la cortesia: mandi loro una foto di lei nudo: magari saranno ancora più contenti e realizzati.


NELLA FOTO D’EPOCA: Il Fondator Cacafesso quando, da piccolo, già spiava gli altri dal buco della serratura




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 27/10/2007 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


20 ottobre 2007

IL FONDATOR CACAFESSO E’ COMPLETAMENTE IMPAZZITO: UNA PRECE

IL FONDATOR CACAFESSO E’ COMPLETAMENTE IMPAZZITO: UNA PRECE


Quello che segue è un incomprensibile delirio lasciato dal prof. Flavio Red. Cac. Cacca Rossa Cacafesso Gas in un blog.

Temiamo per la sua salute mentale. Era già traballante, ma ora appare seriamente compromessa.


commento di   
red. cac.
-   lasciato il 19/10/2007 alle 20:18
Noi invece, prof. Hilario, ci chiediamo come possano ben 2 (due) copie archetipiche di scemenza trovarsi sulla stessa piattaforma, portando così il cannocchio ben al di sopra della percentuale mondiale, cosmica e iperuranica di archetipi (per il sig. Train: ?dea?, e?d?, s??µata - leggansi idéai, eíde, schémata) della fa???t?? - leggasi phaulótes - assoluta.

Nell’immagine: Il prof. Cacafesso in una delle sue ricorrenti
crisi psichiche




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 20/10/2007 alle 15:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


20 ottobre 2007

“AUGURI DI BENVENUTO”?!

“AUGURI DI BENVENUTO”?!


Teddy Merd Cin Cin, miserabile fiancheggiatore della redazione di Topogonzia, in un post dal carattere della grandezza di un micron (ma perché cazzo i post li fanno così piccoli? E’ un invito a non leggerli?) titola trionfalmente: “Auguri di benvenuto”.

“Auguri di benvenuto”?! Ma che lingua è?!

Complimenti alla sonnolenta Redazione per l’omesso controllo. Eppure sono così occhiuti verso gli altri…

Nella foto: La Redazione di Fognolandia dà un benvenuto
merdoso al fiancheggiatore Teddy Merd Cin Cin




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 20/10/2007 alle 15:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 ottobre 2007

UNA NEW ENTRY ANTI-TOPOGONZICA: SCUSISCENDE

UNA NEW ENTRY ANTI-TOPOGONZICA: SCUSISCENDE


E dopo l’inarrivabile Stupefatta ed il ferocissimo Giamba, ecco che la Gloriosa Resistenza Anti-topogonzica si arricchisce di un nuovo arrivo: la signorina ScusiScende.

La “Scusi” era lì tanto carina sul suo blog, quando ecco arrivarti Erasmo da Stronzerdam e Redazione topogonzica varia al seguito.

Solita tecnica di Fognolandia: attacchi al sig. Train (persino in casa d’altri!), battutine alla titolare del blog che avrebbero voluto essere brillanti ma facevano cagare, scazzo finale di tutti e ritirata della Redazione Erasmo Stronzerdammica.

La ScusiScende è stata quindi resa edotta della provenienza, composizione e natura del risentimento dei Topigonzi (vedi vexata quaestio della chiusura del Forum del “Riformista” in illo tempore).

Lo sfoggio di latinorum di poc’anzi era ovviamente una garbata presa in giro verso la Redazione di questa Gloriosa Minchia, il cui capo prof. Flavio Cacafesso Red Cac Cacca Rossa ama infarcire i suoi post di aulicità.

Se ne è accorta la stessa ScusiScende, che ha così sarcasticamente chiosato:

“Ma questi non capiscono manco cosa scrivono, domani prendo il devoto-oli e faccio un post con delle parole auliche messe a caso”.

Nella foto: Il prof. Cacafesso ed Erasmo da Stronzerdam mentre, con grande fatica, scrivono un post per il merdoso blog di Topogonzia




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 16/10/2007 alle 19:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


10 ottobre 2007

GIAMBA COLPISCE E AFFONDA PURE BARBARELLA

GIAMBA COLPISCE E AFFONDA PURE BARBARELLA


Irrefrenabile Giamba. Ai Topigonzi ed ai loro fiancheggiatori ambosessi sembra di vivere in un incubo. Non bastava il Glorioso Derattizzatore Sottoscritto a render loro pan per focaccia? E’ arrivato pure Giamba!

Da carnefici stanno diventando vittime! “Cosa si prova?”, verrebbe da domandar loro…

Nel post prima di questo si riferisce del mirabile uppercut del Giamba verso i Ratti di Fognolandia, definiti bamboccioni ed onanisti.

Ma Giamba ne ha anche per Barbarella, una delle peggiori fiancheggiatrici di Topogonzia. Estremista filo-israeliana ad oltranza, oltre ogni ragione e buonsenso, la Barbarella non ama essere contraddetta, ma solo plaudita dai suoi degni compari. Non appena qualcuno le muove un filino di critica, lei lo gela con minacce sul blog: “vai via subito, non venire più qui” e cose del genere.

Complimenti!

Ma torniamo a Giamba.

Di seguito riproduco un suo mirabile scritto nel quale fotografa senza pietà la malinconica vita della Barbarella, fornendo anche le chiavi di lettura della sua durezza e mancanza di carità verso chiunque non sia un estremista americano o israeliano.

In alcuni punti Giamba può apparire odioso e non condivisibile, ma non me la sono sentita di censurarlo. E’ un testo lungo ma, CREDETE A ME, è da leggere assolutamente.


Continuando il nostro viaggio nel mondo squallido e disperato dei cazzeggioni trolleggianti della blogosfera iniziato ieri col post che trattava del blog dei bamboccioni, parleremo oggi di un altro caso umano che si manifesta quotidianamente su questa piattaforma.
Il caso umano è quello di B
., un blog che è tutto il mondo, squallido e disperato, della poveretta.
Tanto per capire cos'è il blog della poveraccia e come la poveraccia usa il blog vi basterà andare nei commenti all'ultimo post inviato, e verificare che la tenera, sola, disperata B
. è stata sveglia stanotte fino alle 2:17 per fare un riassuntino col copia e incolla di una cosiddetta "flamewar".
Per chi non lo sapesse, la flamewar è una guerra di flames, e cioè in pratica un cazzeggio provocato ed istigato da B
. e da altri individui soli e disperati come lei, in cui i suddetti poveracci passano ore intere ad insultarsi l'un l'altro, in mancanza di altre occupazioni e per sfogare la disperazione e le frustrazioni di una vita squallida e disperata.
Di questo vivono, con questo si divertono..
E dunque come non compatirli ?
Torniamo a parlare di B
. e del suo blog dunque, per capire ed approfondire il mondo squallido e disperato che si muove in esso ed intorno ad esso.
E' il blog di una cinquantenne, senza famiglia e senza figli, una povera femmina che esprime ogni giorno sul blog la sua disperazione ed il suo odio per il mondo, cercando di coprirlo, peraltro senza riuscirci, con piccoli patetici posts su orsetti e bambini.

La vera realtà profonda della poveretta, e la sua profonda disperazione, si rivelano però non appena ella parte in quarta con le sue esaltazioni di Stati Uniti ed Israele (ha le bandiere sulla Home Page, con vicino la scritta "cose che amo"..e già..la poveretta ama le bandiere non avendo null'altro da amare..) e dei bombardamenti e gli assassini di vecchi, donne e bambini che gli eserciti e le aviazioni dei due stati compiono in varie parti del mondo.
La nobile ebrea si commuove, o meglio finge di commuoversi, scrivendo interminabili posts sui destini dei bambini (meno quelli arabi di Sabra e Chatila, o quelli nativi americani di Sandcreek o quelli a cui il suo mito Bush nega l'assistenza sanitaria, perchè quelli, per la nobile ebrea, nun so bambini, so carne da macellare) o degli orsetti del parco nazionale d'Abruzzo, per cercare di coprire, senza peraltro riuscirci, la sua vera natura di femmina sterile e disperata, e di conseguenza guerrafondaia e violenta.
Inutile aggiungere che chiunque si avvicini al suo blog, eccettuati i suoi "compagnucci di parrocchietta", e cioè quelli che come lei si esaltano alle gesta criminali degli eserciti americano ed israeliano e/o alle flame wars di cui sopra, percepisce immediatamente la disperazione, la violenza e l'odio che trasuda da esso, e nutra immediatamente nei confronti della poveraccia un odio profondo e viscerale, che esprime violentemente.
Ignorando e dimenticando però che la povera B., come tutte le femmine sole, sterili e disperate, raccoglie a piene mani tutto l'odio e la violenza che si abbattono su di lei, e se ne nutre voracemente,come un vampiro, consapevole com'è che è quello ormai per lei l'unico modo per ricevere una qualche attenzione da un altro essere umano.

Concludo con un consiglio per tutti quelli, soprattutto giovani ed ingenui, che si avvicinano al blog di Barbara, percepiscono l'odio e la violenza di cui è impregnato e che trapelano da esso , e ricambiano con lo stesso odio e la stessa violenza.

Volevo dire loro che la povera, sola,disperata Barbara va compatita e compresa, e non odiata ed attaccata.
Come non compatire, peraltro, una disgraziata la cui esistenza è ridotta ad un tale livello di vuoto e solitudine da stare fino alle 2:17 di notte a fare riassuntini col copiaeincolla di una flamewar, un cazzeggio tra bamboccioni cazzeggioni?
Dovete comunicare chiaramente alla poveretta che percepite, sotto la sua arrogante, ottusa ed ostinata violenza la disperazione profonda di una povera donna sola e disperata, che usa il blog per generare quell'odio di cui poi si nutre voracemente.
Quell'odio di chi la legge che è ormai l'unica cosa che la fa sentire viva.
Compatitela figliuoli.
E' una povera donna sola e disperata.
Non fornitegli, con l'odio e con la violenza che volontariamente genera e produce, l'energia delle vostre giovani vite che ella, come un vampiro, usa per sentirsi viva e sopravvivere.


Nell'immagine animata: la stressata Barbarella al suo computer alle 2.00 di notte…




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 10/10/2007 alle 19:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa


10 ottobre 2007

“QUEGLI ONANISTI DI TOPOGONZIA”, PAROLA DI GIAMBA

“QUEGLI ONANISTI DI TOPOGONZIA”, PAROLA DI GIAMBA


I bamboccioni? Non esistono solo nella fantasia del ministro Padoa-Schioppa. Il blog di Fognolandia, per esempio, potrebbe ben essere assimilato ad un covo di bamboccioni.

Lo sostiene Giamba, caustico blogger del Cannocchiale e, va da sé, odiatissimo dai Topigonzi.

Ultimamente ha ingaggiato una memorabile tenzone con i Ratti fognari. Sarebbe lungo e tedioso riprodurla, e persino sintetizzarla. Ma una citazione a scopo di sano divertimento è d’uopo (e tanto per dimostrare che la Resistenza antitopogonzica è viva e lotta insieme a noi).

Ecco cosa scrive il Giamba.


“Il ministro Padoa Schioppa, giustamente preoccupato per un fenomeno sociale ormai gravissimo, sta proponendo, nella Finanziaria di quest'anno, degli incentivi per far uscire dalla casa paterna, mandare a lavorare e favorire la naturale evoluzione verso la creazione di una famiglia e verso l'età adulta i cosiddetti "bamboccioni".
I bamboccioni sono individui spesso in età avanzata, trentenni o addirittura quarantenni, età in cui i loro genitori ed i loro nonni erano già uomini, avevano già da tempo un lavoro, famiglia e figli, che vivono ancora al riparo delle loro famiglie originarie, senza alcun impegno nella realtà e, di conseguenza, senza alcun senso della realtà.
Figli della cultura della Grande Madre e di padri deboli o assenti incapaci di staccarli dal cordone ombelicale e dall'utero materno, essi permangono in condizioni di embrioni fino all'età di trenta anni, alcuni addirittura anche oltre, con conseguenze terribili sulla loro esistenza e sulle loro stessa psiche, bloccata ad un livello di immaturità infantile spesso incredibile.
Un esempio assolutamente rappresentativo di questa categoria lo potete trovare sul blog di Topogonzia, dove un gruppo di individui in età avanzata, del tutto privi di impegni nel corso della giornata e incapaci di svolgere qualunque tipo di attività socialmente utile, passa intere giornate in una penosa e sterile attività onanistica di cazzeggio generalizzato su Internet e sui blog.
Andate a trovarli sul loro blog e vi renderete immediatamente conto delle condizioni penose di avvitamento onanistico nell'attività delirante del cazzeggio, di cui peraltro essi non paiono rendersi conto in alcun modo, in cui li ha ridotti l'inattività e la mancanza di occupazioni reali nell'esistenza.

Troverete degli individui persi per la realtà della vita, che aprono un blog per parlare di blogs, totalmente immersi in interminabili e deliranti posts su "topi", "badanti" ed altre cazzate varie di cui soltanto loro conoscono il significato ed a cui soltanto loro attribuiscono importanza, del tutto sconnessi, come sono, dalla realtà e di conseguenza totalmente persi nel loro delirio onanistico, che è, per loro, l'unico modo di riempire la giornata.
Una breve permanenza sul loro blog vi farà certamente capire fino a che punto sono fondate le preoccupazioni del ministro Padoa Schioppa e fino a che punto sono urgenti degli interventi da parte dello Stato italiano per tirare fuori individui come questi dal tunnel della loro penosa esistenza
”.


Nella foto: la rivista preferita da quegli onanisti di Topogonzia




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 10/10/2007 alle 18:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


6 ottobre 2007

GRANDIOSO ATTACCO NUCLEARE DI STUPEFATTA, TOPIGONZI ANNICHILITI

GRANDIOSO ATTACCO NUCLEARE DI STUPEFATTA, TOPIGONZI ANNICHILITI


Grandioso attacco di “Stupefatta” ai Ratti fognari di Topogonzia.

Antefatto: i fognofili hanno provocato Stupefatta per il semplice fatto che questa aveva scambiato qualche messaggio con Jazztrain, notoriamente martire storico dei topacci.

Apriti cielo! In quel di Fognolandia non possono tollerare che ci sia qualche essere umano che rivolga la parola a Jazztrain, se non per insultarlo.

Allora hanno cominciato ad attaccare Stupefatta, utilizzando ovviamente la consueta tecnica del branco, a loro tanto congeniale, ed altrettanto ovviamente usando la classe per cui sono giustamente famosi… E’ stato quindi tutto un profluvio di “zoccola”, “troia” e via discorrendo contro quella poveretta.

Ah, ma hanno trovato pane per i loro denti!

Cogliendo fior da fiore, ecco un post di Stupefatta dedicato tutto a loro.

Tenetevi forte, perché la Stupe è supersonica!


“Per motivi o per altri oltre agli aficionados pausa coffee e molti altri che mi riempiono di gioia incommensurabile ci sono i lurker che mi spiano e non mi commentano. I lurker di staminkia si guardano bene dal commentare sul blog ma tra di loro sono tutti un pissi pissi bau bau , a parlar male della stupe. "Che troia!!" "Che zoccola!!".
In realtà queste merdette nerd 40 enni col mutuo e il desiderio porco di fottere una prostituta dominicana non desidererebbero altro che prendere la Stupefatta in modo violento facendo orge dionisiache con tutti loro e chiedendo "di la verità ce l'abbiamo più grosso noi del maschio dominante EHHHHHHH??" . La risposta di sicuro è no. No, anche se non ho avuto il (dis)onore di assaporare il regal pisello di questi qua. Il motivo è che  tutti quelli che sul web parlano male di figa ne hanno veramente poca e se la hanno non la saprebbero usare.
Quanto più questi individui si lanciano in invettive contro di me quanto più io sento sopraggiungere il rilassamento dello sfintere, quanto più questi si indignano contro di me e soprattutto contro VOI MIEI ADORATI LETTORI E COMMENTATORI DEFINENDOVI CORTE DEI MIRACOLI, quanto più io penso che la sifilide li abbia colti, purtroppo per loro, e che siccome il cazzo non gli tira devono pur provare soddisfazione in qualche modo.
Cari Lurker del mio blog (sapete chi siete..) per quanto voi desideriate le vostre inziali scritte pelo su pube sulla mia gentil passera e non lo ammettete, sappiate che a voi di quei peli che bramate non ve ne darei  NEMMENO UNO   CHE RIMANE IMPIGLIATO NELLE MUTANDE.
Ma riderò di gusto quando voi tornerete a casa dalle vostre figlie e moglie abbracciandole teneramente non saprete che hanno fatto orge con pompini ad ingoio con il primo negrone extracomunitario che hanno raccattato per strada, almeno così si sentiranno donne...”.

Nella foto: Stupefatta orina in testa ai Topigonzi




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 6/10/2007 alle 17:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


25 settembre 2007

LA PUZZA DI TOPOGONZIA

LA PUZZA DI TOPOGONZIA


Nei commenti all’ultimo post di Fognolandia i Ratti di Topogonzia, ed accoliti vari, lanciano una nuova moda: sostenere che il sig. Jazztrain non esista veramente, ma sia una realtà virtuale.

Non si rendono conto che, ammettendo una cosa del genere, questo significherebbe aver sprecato in insultanti vaniloqui anni della loro inutile vita.

Tuttavia va da sé che, se il sig. Train è virtuale, in compenso i Ratti topogonzici sono reali: la riprova è la puzza di fogna che da essi promana, e che si sente lontano un miglio.

 

Nella foto d’epoca: il Cacafesso Fondatore ed Erasmo da Stronzerdam mentre riempiono di merda il loro blog fognario, così da creare l’habitat migliore per loro




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 25/9/2007 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa


25 settembre 2007

LA REGRESSIONE ALL’INFANZIA DEI RATTI DI TOPOGONZIA E LA LORO OMOSESSUALITA’ LATENTE…

LA REGRESSIONE ALL’INFANZIA DEI RATTI DI TOPOGONZIA E LA LORO OMOSESSUALITA’ LATENTE…


Gli rode il culo di brutto, ai roditori di Topogonzia.

Stanno accusando maledettamente gli attacchi che partono dal blog del Glorioso Derattizzatore Sottoscritto, e reagiscono scompostamente.

Siccome, però, sono persone di bassissima estrazione culturale e di totale ineleganza, non trovano di meglio da fare che scadere in atteggiamenti da trivio.

Questi nani del pensiero, con codazzo di pseudo-signore, non riescono a pensare ad altro che a dire al sig. Jazztrain, loro vittima storica, di prendersi nel culo qualcosa: un sax, un elefante, un adipolfo o altro.

Con queste eleganti metafore hanno infarcito gli ultimi cinque, sei post.

Ecco, questo è il livello: insulti e “delicate” immagini che non proferiscono più neanche i bambini della scuola elementare…

E’ una regressione all’infanzia: o, piuttosto, siamo di fronte a degli omosessuali latenti i quali, secondo uno schema classico, preferiscono fare gli omofobi e dar dell’omosessuale agli altri? Da notare che essi si ritengono politicamente corretti, e non esitano a rimproverare scorrettezze al prossimo: ma, evidentemente, per loro l’omosessualità è una cosa inaccettabile.

E quindi devono nascondersi…

 

Nell’immagine: Cacafesso Fondatore ed Erasmo da Stronzerdam mostrano le loro intimità con fare allusivo e lascivo desiderio…




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 25/9/2007 alle 13:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


17 settembre 2007

IL RITORNO DELLA FRIGNE DALL’ABISSALE IGNORANZA…

IL RITORNO DELLA FRIGNE DALL’ABISSALE IGNORANZA…


Un’altra delle peggiori fiancheggiatrici di Topogonzia, vale a dire la Supervisora di
questa Gloriosa Minchia, alias la Frigne Segretaria Comunale, dall’abissale ignoranza ma, inspiegabilmente, da sempre nel cuore dei Ratti fognari (sempre pronti a sottolineare la presunta ignoranza altrui), ha rotto gli indugi e, dopo nove mesi (il tempo di una gravidanza) ha cercato di respingere il terribile sospetto di aver scambiato la raffigurazione del bombardamento della città tedesca di Dresda, contenuta in un dipinto plurisecolare, per il bombardamento avvenuto nella seconda guerra mondiale…

Già in questo Glorioso Blog del Derattizzatore ci si era divertiti un bel po’, all’epoca (per rinfrescarsi la memoria cliccare qui).

Di fronte a nuove accuse, e di fronte allo strano comportamento insinuante e provocatorio persino del suo amichetto Erasmo da Stronzerdam nel suo merdosissimo e deserto blog, la Frigne non ce l’ha fatta più e ha sbottato: no, lei MAI aveva pensato che il bombardamento di quel dipinto si riferisse all’incursione aerea dell’ultimo conflitto mondiale. Lo sa che QUEL bombardamento è avvenuto nella seconda guerra mondiale perché, argomenta, lo dice Wikipedia!

Cioè, lo dice l’assai discussa ed inattendibile enciclopedia Internet…

Ecco le fonti culturali ed informative a cui attinge la Frigne.

Ma tranquilla, signora Segretaria comunale, per una volta Wikipedia ha ragione…

Per colmo di modestia, la Frigne ammette le proprie (parole testuali) “deficienze conoscitive”.

Ecco: “deficienze” è proprio la parola giusta.

 

Nell’immagine: una manifestazione romana contro l’ignoranza, a cui si spera vivamente abbia partecipato la Frigne




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 17/9/2007 alle 20:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


17 settembre 2007

IL RITORNO DELLA SIGNORA RICOPIONA FILO-ISRAELIANA…

IL RITORNO DELLA SIGNORA RICOPIONA FILO-ISRAELIANA…


Qualche giorno fa una delle peggiori fiancheggiatrici di Topogonzia, vale a dire la signora “Liberali Nazisti di questa Minchia per Israele”, ha addirittura scritto uno sgrammaticato commentino dall’Internet point di un aeroporto, affermando: “Ho fatto il mio dovere da qui”.

A quale dovere si riferiva?

Mistero.

Probabilmente stava indulgendo nella sua attività preferita, che persegue sul suo blog-ricopione: cioè quella di ricopiare ed incollare articoli altrui a favore di Israele. Naturalmente senza citare la fonte, senza autorizzazione e senza pagare i diritti, in spregio ad ogni normativa sul copyright…




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 17/9/2007 alle 20:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


17 settembre 2007

LA LOGICA DEL BRANCO

LA LOGICA DEL BRANCO

Quei grandi professoroni e signoroni che animano il merdoso blog di Topogonzia
eccellono in una vergognosa attività: riunirsi in branco per dare addosso ad uno solo, il sig. Train.

Proprio come fanno i topi.

Date addosso al Glorioso Derattizzatore sottoscritto, se ne avete le palle!




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 17/9/2007 alle 20:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


17 settembre 2007

MATERIALE DA PSICHIATRI

MATERIALE DA PSICHIATRI


Ogni tanto i Ratti di Fognolandia cercano di far credere che loro vogliono e,
soprattutto, sono capaci di occuparsi anche di altro che non sia di insultare sistematicamente (avendo cominciato per primi) il sig. Train.

Poi, però, non ce la fanno proprio a volare più in alto del proprio fetido culo, e ricominciano la solita solfa contro la loro vittima preferita (e, meno spesso, contro l’altro martire, Topganz “the original”).

Ma si può vivere radunandosi in tre o quattro (quanti sono loro in realtà) per insultare da mane a sera un essere umano?!

Quanto splendido materiale per uno psichiatra!

 

Nell’immagine: il prof. Cacafesso, fondatore di Topogonzia, mentre rimugina contro il sig. Train, ben costretto in una camicia di forza




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 17/9/2007 alle 20:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


17 settembre 2007

ANCORA E SEMPRE FACCE COME IL CULO

ANCORA E SEMPRE FACCE COME IL CULO


Ancora magnifico materiale per la sempiterna serie: “La faccia come il culo”.

Dopo aver truccato il proprio contatore delle visite praticamente a partire dall’inaugurazione del loro merdoso blog, i Ratti fognari di Topogonzia continuano ad attaccare TUTTI i giorni il sig. Jazztrain, facendo le pulci al SUO contatore ed accusandolo di truccarlo!

Non riescono ad accettare che ci siano persone, nella blogosfera, che hanno piacere a leggere il sig. Train in casa sua; non capiscono che loro stessi, in branco, contribuiscono a far salire il counter del sig. Train, specie da quando hanno deciso di monitorarlo 24 ORE SU 24. Non capiscono nemmeno che a furia di insultarlo, hanno fatto diventare il sig. Train davvero un personaggio della blogosfera, con buona pace del loro sfintere anale: ormai brucia talmente che persino la “preparazione H” non riesce a farci più niente!

Considerazione a margine: ma non c’hanno proprio un cazzo di niente da fare, da mane a sera?!

‘Azzo, e poi accusano altrui di rubare lo stipendio!




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 17/9/2007 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


9 settembre 2007

UN GRANDE ACQUISTO PER LA RESISTENZA A TOPOGONZIA: LA BLOGGER “STUPEFATTA”

UN GRANDE ACQUISTO PER LA RESISTENZA A TOPOGONZIA: LA BLOGGER "STUPEFATTA"

Grande acquisto, nella blogosfera, per il nucleo di Resistenza ai ratti fognari di Topogonzia.

Ha fatto il suo ingresso devastante la blogger “Stupefatta”: resasi conto di quanto accade a Fognolandia e di quanto si fa in questo Glorioso Blog del Derattizzatore Sottoscritto, avendo valutato e soppesato fatti e persone, la signora Stupefatta ha capito agevolmente chi sono le vittime e chi i carnefici, e con sprezzo del pericolo è andata nella Fogna e ha dato ai Topi quel che si meritano.

Quelli, in branco (come è loro costume), hanno reagito insultandola, e non oso immaginare cosa accadrà nei prossimi giorni. Di certo monitoreranno il suo blog e la attaccheranno nei modi più beceri, volgari e violenti: nel loro stile, insomma.

Assume quindi un significato ancora più straordinario il coraggio col quale Stupefatta ha realizzato il suo raid. Ovviamente censurato da quei gran signori e sportivi di Topogonzia.

Ma i servizi segreti del Derattizzatore avevano salvato tutto per tempo, ed ora si ripropone qui integralmente, a sempiterno scorno dei Topi, la singolar tenzone con la Stupefatta.

commento di  stupefatta - lasciato il 9/9/2007 alle 16:46, 80.117.192.xxx
più che altro mi domando...perchè tanto accanimento e così pochi cazzi vostri? guardate che quasi tutti quelli che stanno in top ten sul canocchio hanno pochissimi commenti...mi pare che questa cosa fosse stata già detta anni fa...invece di rompere il cavolo a un povero cristo, perchè non chiedete al cannocchiale di fare una classifica "storica" e una mensile? e perchè non chiedete al cannocchiale di organizzare, dato che ci siete, un blog award serio dato che quello di adinolfi è una pagliacciata??
saluti.

 

commento di   barney - lasciato il 9/9/2007 alle 17:28, 79.9.63.xxx
La sig.ra Stupefacente è un poco confusa. Credo. Brutte frequentazioni o abuso di se stessa?

 

commento di   la redazione -   lasciato il 9/9/2007 alle 17:32, 81.211.159.xxx
Gentile signora Stupefatta, c'è una cosa che lei dice che ci dà molto da pensare. Che effettivamente il sig. Train sia un povero cristo?
Per il resto, considerato che lei si autodefinisce irruente, sboccata e violenta, certamente non se ne avrà a male se con pacatezza la informiamo che lei è, con ogni evidenza, una imbecille.

commento di  stupefatta - lasciato il 9/9/2007 alle 17:45, 80.117.192.xxx
bè io almeno i visitatori e commenti li faccio parlando di cose che mi interessano non certo gettando merda ad altri bloggers...non so voi magari vi ritenete giornalisti d'assalto in caccia dello scoop del secolo! che dire vi segnalerò per il premio pulitzer..magari taroccate voi i contatori dei votanti dato che siete esperti nel constatare i taroccamenti altrui, saprete farlo pure voi no?
Imbecille io? su liberoblog mi diedereo della puttana mi trascinaro in home page e chissà come mai da quel dì su libero non furono più rioprtati stralci di blog...chissà come mai. Nel frattempo ho acquisito molti più visitatori potere dello scandalo no?
altra cosa...si sono irruente sboccata e violenta..ma non maleducata io i miei visitatori a meno che non siano molesti non li insulto. Ma questa caratteristica ce l'ha chi ha una certa classe, purtroppo voi ne siete carenti e non la integrerete con un multicentrum.


Nella foto: La blogger “Stupefatta” mentre, novella cecchina della Resistenza anti-topogonzica, prende di mira i Ratti fognari




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 9/9/2007 alle 20:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa


9 settembre 2007

LA POLEMICA AUTOLESIONISTICA DEI RATTI DI FOGNOLANDIA SUI DIPENDENTI PUBBLICI

LA POLEMICA AUTOLESIONISTICA DEI RATTI DI FOGNOLANDIA SUI DIPENDENTI PUBBLICI

Presi dal solito, sacro ed ottuso furore contro il sig. Train, i viscidi abitanti di Fognolandia, approfittando della riforma (della riforma della riforma della riforma) della scuola, hanno subito chiosato contro i dipendenti statali fannulloni, inserendovi ovviamente i professori, pur di andare in culo al sig. Train il quale, nella vita, è appunto un docente.

Dimenticano che il loro capo, alias il Cacafesso Fondatore, è egli stesso un insegnante di scuola media superiore! Se non è coglionaggine autolesionistica questa!

Inoltre non si capisce come mai dal loro becero postulato (“tutti i dipendenti pubblici sono fannulloni e rubano lo stipendio”) vogliano espungere la Supervisora (di questa Gloriosa Minchia), alias la Frigne, che nella vita fa la segretaria comunale frignona di un paesino del Nord Italia…

Se i dipendenti pubblici sono fannulloni e rubastipendio, allora la Supervisora frignante è una degna rappresentante di questa casta, no? E sono due con il Cacafesso…

Insomma, a Fognolandia hanno poche idee… Ma confuse.

 

Nella foto: i Ratti di Fognolandia si sporgono dalla loro tana per dare una delle solite, convulsive occhiate ai blog del sig. Train e del Derattizzatore




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 9/9/2007 alle 19:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


9 settembre 2007

GRANDI BRUCIORI DI CULO DA COUNTER, PER TOPOGONZIA – parte 2

GRANDI BRUCIORI DI CULO DA COUNTER, PER TOPOGONZIA – parte 2


Sta succedendo di tutto, in quel di Topogonzia. Ormai siamo al delirio; delirio
prodotto da un’invidia cieca verso il counter del Glorioso Blog del Derattizzatore Sottoscritto ma, soprattutto, verso il counter del signor JazzTrain, uno dei loro martiri preferiti.

Che succede? Succede che il sig. Train ha un bel… “treno” di visite giornaliere. Invece il treno di visite dei Ratti fognari ristagna. Beh, pazienza no? Invece no. L’invidia li rode a tal punto che, da roditori quali sono, stanno diventando “rosiconi”.

Idem verso il Glorioso Blog del Derattizzatore. Il fenomeno della Resistenza anti-topogonzica è esploso, col suo bel codazzo di fans e visitatori; è esploso anche grazie a loro, nessuno lo nega. A furia di rompere i coglioni alla blogosfera, questa ha reagito radunandosi attorno al polo di guerriglia del Derattizzatore. Ma i Topi non lo accettano.

Che dire? Cazzi loro!

Il delirio è arrivato al punto da pubblicare una colonnina laterale nel quale si dà conto dei progressi del contatore di visite del sig. Train, oltre che a un demenziale sondaggio pilotato ed a cui partecipano i soliti quattro Ratti. Un argomento, quello delle visite ai blog altrui, che sta in cima ai pensieri di tutti loro, è evidente… Con buona pace dell’affermazione per la quale, loro, i Topi, non guardano mai il blog del sig. Train ma, soprattutto, non guardano mai il blog del Derattizzatore. Invece li guardano, li leggono, li monitorano, li censiscono, se li appuntano, li mandano a memoria, se li ripetono, e poi li commentano e li chiosano.

Il culo gli brucia tremendamente… Preparazione H per loro, è il vecchio consiglio del Derattizzatore.




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 9/9/2007 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


3 settembre 2007

GRANDI BRUCIORI DI CULO DA COUNTER, PER TOPOGONZIA…

GRANDI BRUCIORI DI CULO DA COUNTER, PER TOPOGONZIA…


Grandi bruciori di culo nel blog di Fognolandia.

Questi grandissimi pseudo-snob dicono che, loro, non ci pensano proprio ad andare a guardare il Glorioso Blog del Derattizzatore sottoscritto; tutt’al più mandano uno in avanscoperta (proprio come fanno i topi…) che osserva, annota e riferisce.

Poi si scopre che non solo leggono continuamente da queste parti, ma spiano persino il contatore delle visite ed annotano quante ce n’erano prima e quante ce ne sono adesso, spingendosi magari a previsioni di quante ce ne saranno domani.

Ecco allora che accusano: qui si sarebbe taroccato il contatore. Troppe visite, troppo di recente.

Ebbene, i Ratti di Topogonzia hanno sbagliato ad annotare: le visite erano un bel po’ anche prima. E comunque c’è stato un aumento dei lettori, grazie anche a loro. A furia di sparare stronzate e cattiverie, hanno trovato chi gli rende pan per focaccia. E questo scontro diverte. La voce si è diffusa nella blogosfera, e questo è il risultato.

Brucia il culo, eh? Pazienza!

Poi da quale pulpito vien la predica: ma se a Topogonzia sono campioni di taroccamento del contatore! La polemica è vecchia, ma la loro faccia da culo è sempre fresca.

Per rinfrescarsi la memoria, leggere qui, e poi qui, ma anche qui, e vieppiù qui, senza tralasciare qui, e sicuramente pure qui; ma non dimenticare di leggere qui, e qui, e poi qui, ed anche qui, ed infine qui.

Sono secoli che loro truccano il contatore, e si permettono pure di accusare gli altri! Guardate la trave nel vostro occhio, fessi!

Infine: i Ratti dicono che il Derattizzatore sottoscritto ha per nome “A.R.”. Chissà per chi cazzo mi avranno scambiato! Ah ahaha ahah!

Naturalmente non perdono l’occasione di insultarmi, definendomi “nazi”. Insulto per insulto: nazi ci saranno le vostre madri e le vostre sorelle.


Nell’immagine: i Ratti di Topogonzia mentre, operosamente, taroccano il loro contatore




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 3/9/2007 alle 18:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (32) | Versione per la stampa


2 settembre 2007

QUEGLI STRUZZI DI TOPOGONZIA…

QUEGLI STRUZZI DI TOPOGONZIA…


Molte persone amano esorcizzare le questioni a loro sgradite mettendo semplicemente la testa sotto la sabbia, come gli struzzi.

E’ quanto fanno i Ratti fognari del blog nostro locatario.

Hanno scritto che visitano il Glorioso Blog del Derattizzatore, colgono fior da fiore e postano da loro, così gli altri possono evitare di venire qui a leggere.

Il loro “fior da fiore” riguarda qualche commento del sig. Train, da utilizzare per insultarlo ulteriormente.

Non si sognano nemmeno di prendere le perle urticanti che deposito qui. Sanno bene che resterebbero scarnificati dall’acido…

Va bene. Questo significa che i vari abitanti di Topogonzia e schifosi fiancheggiatori non leggeranno cosa si scrive su di loro. Siamo alla censura topogonzica di regime…

Pazienza! Lo leggerà il resto della blogosfera, come testimoniato dalle visite che qui si ricevono costantemente.




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 2/9/2007 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa


1 settembre 2007

A FOGNOLANDIA SI IMPROVVISANO GENI DELLA SCACCHIERA

A FOGNOLANDIA SI IMPROVVISANO GENI DELLA SCACCHIERA


In quel di Topogonzia i Ratti nel disperato, consueto tentativo di volare più su del proprio culo, si improvvisano scacchisti. E di rango, vieppiù.

Naturalmente è tutta una scusa per insultare, al solito, il sig. JazzTrain.

Mirabili i commenti, emblematici dell’accolita di fiancheggiatori di Fognolandia.

Barbarella, la falchetta fanatica filo-israeliana, chiede con finta retorica se una partita-blitz sarebbe l’equivalente di una sveltina nel mondo degli scacchi.

Il prof. Flavio Cacafesso “Red. Cac. Cacca Rossa”, in estasi, rapito, esulta: è un ritorno degno di lei, signora Barbara!

E’ proprio vero che Dio li fa e poi li accoppia.

Magari la Barbarella (che della “signora”, francamente, pare avere ben poco dati i suoi abituali commenti) possiamo pure perdonarla. Poveraccia: si vede che nel sesso conosce solo le sveltine. Un uomo che riesca a trombarsela almeno un’oretta di fila proprio non le riesce di trovarlo.

Nemmeno il prof. Cacafesso può aiutarla, in questo (nevvero Cacca Rossa?).

E comunque: la Barbarella filo-israeliana non sa nemmeno che la storia degli scacchi annovera grandi giocatori ebrei. Chiedere al prof. JazzTrain per saperne di più.


Nell’immagine in alto: il prof. Cacafesso scacchista;
nell’altra immagine: il manuale usato da Barbarella, dall’eloquente titolo “La zoccola degli scacchi”




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 1/9/2007 alle 17:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


29 agosto 2007

IL DERATTIZZATORE E I RATTI

IL DERATTIZZATORE E I RATTI


Domanda retorica: può un Derattizzatore, oltretutto Glorioso come il sottoscritto, essere definito “inquilino” da una masnada di Ratti rintanati nella loro fogna?

Appare di chiarezza solare che la definizione di “inquilino” è irricevibile.

“Nemico mortale”, forse, calzerebbe meglio.

Certo è che in quel di Topogonzia il culo brucia di brutto, ai Ratti. Consiglierei “Preparazione H”, classicissima pomata che torna sempre utile per i bruciori emorroidali (almeno così dicono: qui di problemi simili non se ne hanno).




permalink | inviato da topgonzodevemorire il 29/8/2007 alle 9:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 245378 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

IL SIG. JAZZTRAIN, MARTIRE STORICO DI TOPOGONZIA
TOPGANZ, CIOE' "THE ORIGINAL" TOPGONZO
STUPEFATTA, CECCHINA DEI TOPI DI FOGNOLANDIA
GABRIELITA, AI RATTI LE CANTA CHIARE
GIAMBA, FEROCISSIMO
SCUSISCENDE, CON UNA RISATA SEPPELLIRA' I RATTI


CERCA